Menu di Personalizzazione

Dimensione Caratteri
Caratteri grandi
Caratteri medio
Caratteri normali (Default)
Temi
Alta Visibilita'
Solo Testo
Vai al menu di navigazione - Vai ai contenuti

sei in: Homepage > Notizie

Per l'anno 2012 l'assegno mensile di maternità passa da euro 316,25 (anno 2011) a euro 324,79; quello per il nucleo familiare, sempre su base mensile, da euro 131,87 (anno 2011) a euro 135,43. I limiti Ise per il diritto alle prestazioni sono fissati, rispettivamente, in euro 33.857,51 (euro 32.967,39 nel 2011) e in euro 24.377,39 (euro 23.736,50 nel 2011).

 

Circolare INPS n. 29/2012.

Assegno nucleo familiare. Spetta ai nuclei familiari italiani e comunitari su richiesta da presentarsi al comune di residenza che decide sul riconoscimento mentre al pagamento provvede l'Inps. Spetta a due condizioni: nel nucleo devono essere presenti almeno tre figli minori e il valore dell'Ise (indicatore situazione economica) del nucleo familiare non deve superare una certa soglia che, per il 2012, è dunque fissata alla misura di 24.377,39 euro. L'importo dell'assegno mensile per il 2012 è pari a 135,43 euro; pertanto su base annua (13 mensilità) quest'anno varrà 1.760,59 euro. Perché la famiglia possa aver diritto all'intera prestazione è richiesto, inoltre, che il valore Ise non superi l'importo pari alla differenza dell'Ise previsto per il diritto alla prestazione e la misura dell'assegno su base annua: quindi euro 22.616,80.

L'assegno di maternità. Spetta alle donne, cittadine italiane, comunitarie o straniere in possesso di carta di soggiorno per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento. Per tutti gli eventi ricadenti nel 2012, l'assegno vale complessivamente 1.623,95 euro, ossia euro 324,79 euro per cinque mensilità. La prestazione va richiesta al comune di residenza entro sei mesi dall'evento (nascita, affidamento o adozione); spetta in misura intera se non so percepiscono altre indennità di maternità obbligatoria, in caso contrario si ha diritto alla quota differenziale. Per il diritto occorre che il nucleo familiare, con riferimento a quello standard di tre componenti (altrimenti il dato va riparametrato), possegga un Ise non superiore a euro 33.857,51.

Fonte: Italia Oggi 

 

Notizia del: 05-03-2012

Vai al menu di navigazione

Indirizzo comune

Comune di San Pietro al Tanagro - Piazza Enrico Quaranta- 84030 (SA) - Tel. 0975 399326